martedì 19 marzo 2013

BENVENUTI NELL'UNIVERSO DI......


 Oltre la velocità della Luce, lo spazio dell'Universo, l'infinitamente Piccolo... Oltre tutto... solo il Pensiero.....
https://www.facebook.com/pages/Roberto-Rizzo/398481276859068?ref=stream
Così su ci accoglie Roberto Rizzo nel suo Blog: parole che esprimono ciò che troveremo ogni giorno visitando le sue pagine.
Ognuno di noi si è senz'altro soffermato più volte alla ricerca di risposte su tutto ciò che per la nostra mente non è tangibile, cercando di andare oltre noi stessi e la materialità che ci lega inevitabilmente alla vita terrena.
Mentre di giorno ci illudiamo di vivere, nel buio lo spazio si dilata e cerchiamo le risposte più difficili, quelle della mente, un mondo infinito in cui vagare senza limiti. Ebbene direi che questo può diventare il nostro angolo di luce nella notte. Da qui si potranno varcare  nuovi confini sulle ali dell’impossibile.
Non sarà un viaggio semplice e le nostre sinapsi dovranno cercare collegamenti inusuali... aforismi, poesie, pensieri, giochi di parole…

Tutto si rincorre come zampilli inafferrabili di una fontana metaforica, nei quali ci capiterà cercando una risposta di veder nascere una nuova domanda, oppure finendo un pensiero ci ritroveremo capovolti a comprenderne l’inizio, a sorridere di una frase a doppio senso o a sussultare per una teoria inconsueta… insomma la banalità non è certo un’ospite di casa!
Le riflessioni si alternano a poesie metafisiche e metafore, ma il vero [//]fiore all’occhiello dell’autore sono gli aforismi: dissacranti, ironici, graffianti, anacronistici, a volte spietati.. impossibile essere indifferenti, i pensieri ad ogni affermazione indispettiscono i luoghi comuni a cui siamo perennemente incasellati dalla nascita, aprendo un nuovo dialogo con angoli sopiti della nostra anima. Uno stile deciso e anticonformista nel concepire il tempo, i sentimenti e la poesia, amplificati da una scelta originale delle foto che ne sottolineano il contenuto.

Una volta entrati ci sentiremo ammaliati da quest’atmosfera suggestiva che ci accompagnerà, guidando il nostro spirito oltre l’infinito. Un sito rivoluzionario che vi stupirà ogni giorno.
PRISMA
Non riuscire a comprendere
chi essere
per non avere il tempo
di capire.

Avere la convinzione
di essere inutile
in un universo incomprensibile.
Percepire larvatamente
tra pensieri magmatici
la coscienza di appartenere


ad una forma vitale.
Fautrice e vittima
di un irreversibile
processo di trasformazione.
Tentare di trovare un prisma
dalla forma originaria
che dia risposte razionali
lanciando pensieri
oltre i limiti del tempo.
Vedere un globo
putrido di cervelli morti
non più fatto di terra.

Un caleidoscopico ammasso
di contrastanti pensieri,
sentimenti, desideri, odii,
invidie, paure, amori
perennemente in stato nebuloso.
Un poliedrico magma
non più trattenuto
da alcuna forza gravitazionale
espandersi nel cosmo
ancora vergine
dare origine
ad una reazione a catena
di contaminazione evolutiva.
Una simbiosi
di polline cerebrale cosmopolita
di mondi senza tempo
mette in moto
un nuovo atomismo costruttivo
composto di molecole disintegrate.
Tanti secondi
d’una vita eterna
unirsi insieme
e creare un dio vero.
Ridestarsi
atomo tra gli atomi
uomo tra gli uomini.

Vedere che accanto
una persona è ancora assopita.
Darle un bacio
sperando che non si ridesti.
Alzarsi e scendere in strada
senza dire a nessuno
d’essersi visto dentro
.

Sezionando un'unità in due parti uguali si hanno due mezze unità. Ciò è valido se l'unità non è vivente. In caso contrario il risultato consiste in due mezze unità di un cadavere, cioè niente. Ma se prendiamo in considerazione la possibilià che le due sezioni sopravvivano, la mutazione si concretizzerebbe in un raddoppio dell'unità primaria e tutto il concetto si capovolgerebbe totalmente.


E' proprio vero che molto spesso basterebbe l'esistenza di un semplice "se" per mutare l'essenza delle cose.
 

Attraverso un'attenta osservazione si può scorgere, in ognuno di noi, la bestia che la nostra civiltà non è stata in grado di estinguere totalmente.




 
 


Gelosia è consapevolezza o timore di un'inferiorità nei confronti di chi ci è rivale.
Invidia è consapevolezza o timore di un'inferiorità nei confronti di chi ci è superiore
.
















 ........Buon viaggio a tutti coloro che amano il Pensiero!
Roberto Rizzo scrittore è su Facebook qui il suo blog 

Il mio articolo è su http://www.stampolampo.it/dblog/


Nessun commento:

Posta un commento