sabato 31 maggio 2014

Maurizio(GS 0) e la dieta del Dott. Mozzi: apnea notturna, dolori osteo-muscolari.



La mia indagine sulla dieta dei gruppi sanguigni prosegue: ecco un’altra testimonianza che vi potrà essere utile. 
L'APNEA NOTTURNA è un fastidioso disturbo che affligge molte persone,e può portare anche a gravi conseguenze.
Questa è la testimonianza di Maurizio, che si è rivolto al Dott. Mozzi per risolvere i suoi problemi.

Grazie  Maurizio per la tua condivisione e i tuoi preziosi consigli.
Anna 

MAURIZIO, (GS 0) E LE APNEE NOTTURNE
Alcuni anni fa soffrivo di violenti attacchi di apnee notturne, dopo aver girato tra un'infinità di dottori e ospedali, ormai rassegnato, me ne andavo in giro con lo spray al cortisone per respirare; la diagnosi era molto semplice, ma nessun medico aveva mai pensato di chiedermi cosa mangiavo.
Poi per alcune situazioni fortuite, ho conosciuto il Dottor Piero Mozzi, all' epoca da Mogliazze spediva a casa le diete personalizzate in base al gruppo, io sono di gruppo 0.
NOTTE CON APNEE!
Di questo uomo burbero mi sono fidato subito, ho immediatamente tolto i farinacei, come la pasta biscotti e &, ma soprattutto ho ELIMINATO tutti i LATTICINI: ebbene, dopo 2 giorni quei pericolosi attacchi di apnea sono del tutto scomparsi!!
Ad oggi dormo tutta la notte come un bimbo, ho perso 10 kg e mia moglie dice che va tutto benissimo.
Ho 47 anni e mi sento di dire che devo la vita al Dott. Mozzi!

LATTICINI E APNEE.
Ho scoperto che i latticini e soprattutto il formaggio cotto, tipo pizze, piadine, pasta al forno e via dicendo, accentuavano la cattiva respirazione. Il dott. Mozzi conferma che si ostruiscono le vie respiratorie proprio da questo alimento.

DOLORI OSSEI E MUSCOLARI E GLUTINE 
Ho scoperto inoltre che, eliminando i cereali tipo pasta pane ecc, ho eliminato tutti i dolori osteo-muscolari.
Un giorno picchiai il dito del piede contro un tavolino, ebbi un dolore lancinante, il giorno dopo il dolore sembrava scomparso.
In quel periodo non avevo un' alimentazione diciamo MOZZIANA ma un po' disordinata; due o tre giorni dopo quella tremenda botta quando ormai il dolore era scomparso, mangiai per l'ennesima volta pasta al pomodoro, e la sera prima piadina.
Ebbene, come mi sono alzato da tavola il piede che avevo colpito si e' gonfiato e non potevo piu appoggiarlo per il dolore.
Ho notato che man mano che passavano le ore e quindi digerivo, il dolore si affievoliva sempre piu' fino a scomparire l'indomani mattina, l’episodio si è ripetuto anche il giorno dopo, avendo mangiato n°4 ravioli, dolori e gonfiore allucinante al collo del piede, passavano le ore ,digerivo e l'indomani mattina il dolore come è arrivato se ne andato.

IL DIARIO QUOTIDIANO
Sono potuto arrivare a questa conclusione perchè mi sono analizzato attentamente e come consiglia
IL DOTTOR MOZZI AD UN CONVEGNO
il dottor Mozzi, ho segnato quello che mangiavo per poter individuare le cause, da quel giorno sono ritornato con devozione alla Dieta del Dott. mozzi ho perso altri kg,sono un leone pieno di energia, essendo anche donatore Avis i miei esami sono sempre perfetti.
Dimenticavo seguo la dieta del gruppo 0 ovviamente del Dott.Mozzi che si trova sul suo bellissimo "vangelo"

LA MIA ALIMENTAZIONE
Nella mia alimentazione metto sempre un po’ di fantasia.
La mattina acqua calda 1/2 limone mangiato come l'arancia, non spremuto.
Ho eliminato completamente latte e latticini e glutine.
Un esempio del mio tipo di alimentazione è questo:
Ieri a pranzo : insalata di quinoa con piselli, cannellini, zucchine.
Ieri sera insalata di tonno uova stapazzate, porri.

Oggi a pranzo pollo e coste.
POLLO, FAGIOLI E QUINOA
Consumo tutte le verdure tranne pomodori, peperoni ,patate perchè non le tollero, gonfiano e infiammano.
L’insalata la evito perché non mi piace.
La frutta non la mangio, per evitare dolori ossei muscolari,
e se proprio la desidero la mangio la mattina.

MAURIZIO

CONSIDERAZIONI FINALI
Maurizio ci dimostra come sia importante  non solo  la dieta, ma anche cercare di conoscersi e capire le nostre reazioni al cibo che introduciamo, risolvendo in questo modo molti problemi. 
Per cui soprattutto quando inziate la dieta, come consiglia il Dott. Mozzi, armatevi di un diario e annotate tutto ciò che mangiate e i disturbi che ne conseguono. Molte volte gli alimenti colpevoli sono i più insospettabili.

MEDICINE A CONFRONTO
Riflettiamo ora che sulla differenza sostanziale dell’approccio della nostra medicina tradizionale con quello del Dott. Mozzi.

MASCHERA PER APNEE NOTTURNE!
Cosa sono le apnee e come vengono curate:
Come avete letto Maurizio non aveva trovato alcuna soluzione al proprio grave disturbo.
Ho fatto così una piccola ricerca per approfondire le soluzioni che offrono solitamente a chi è affetto da apnea notturna, un disturbo piuttosto diffuso a quanto pare.
Il link:
http://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-delle-apnee-notturne-sintomi-cause-terapia/
L’interessante articolo, approfondisce l’argomento sotto vari aspetti; ve ne estraggo i più significativi:
"L'apnea notturna è un disturbo abbastanza diffuso.
 In questa sindrome la respirazione del paziente si interrompe una o più volte oppure rallenta eccessivamente durante il sonno.

Le pause possono durare da pochi secondi ad alcuni minuti. Possono essere anche più di 30 in un’ora. Di solito la respirazione riprende, in alcuni casi con un russare sonoro.

L’apnea nel sonno di solito è una patologia cronica (continua) che disturba il sonno e quando la respirazione si interrompe o rallenta spesso il paziente passa dal sonno profondo a un sonno più leggero.

La qualità del sonno, quindi, è molto scarsa, per questo motivo ci si sente stanchi durante il giorno.”

L’apnea è un disturbo che può arrivare ad essere anche molto grave.
Noterete nell’articolo che i rimedi disponibili tamponano gli effetti ma non riscono a trovarne le cause.

Le soluzioni  tradizionali offerte ai pazienti a seconda dei casi sono:

-rimozione delle tonsille, nel caso fossero ritenute le principali responsabili
-intervento chirurgico per allargare le vie respiratorie, interventi solitamente in anestesia
-Un ventilatore da usare nelle ore notturne che soffia delicatamente l’aria nella gola del paziente. La pressione dell’aria aiuta a tenere aperte le vie respiratorie mentre si dorme.
SENZA LATTE VIA LE APNEE
Il ventilatore non è scevro naturalmente da  effetti collaterali come:
-secchezza nasale o naso che cola
-irritazione della pelle del volto
-bocca secca
-mal di testa. 
 Non riesco ad immaginare inoltre quale tortura possa essere avere un aggeggio del genere per tutta la notte!

Soluzione Dottor Mozzi:
Il Dott. Mozzi,potremmo ormai chiamarlo il Sherlock Holmes dell’alimentazione, invece ha risolto anche questo ennesimo caso in poco tempo…con l’alimentazione, togliendo i latticini!
Come sempre il Dottore dimostra che la medicina dovrebbe agire cercando di scoprire e rimuovere  le cause delle nostre malattie, mentre invece i dottori si limitano nella maggior parte dei casi(sono generosa) a tamponare gli effetti e a volte creano addirittura altri danni, come nel caso della rimozione delle tonsille, prezioso alleato in prima linea delle nostre difese immunitarie.

Voi che cura scegliereste? 

Complimenti al Dott. Mozzi e a Maurizio che è guarito !

INFORMAZIONI SULLA DIETA
Per capire cos'è la dieta dei gs, trovare i gruppi presenti su facebook, e i blog con le ricette utilissime per chi volesse intraprenderla, vi rimando al mio articolo inziale.

PER LEGGERE LE TESTIMONIANZE:

POTETE LASCIARMI LA VOSTRA STORIA, SARO' FELiCE DI PUBBLICARLA, E' UN SERVIZIO UTILE A TUTTI.
Contattatemi pure anche su facebook, mi chaimo girasoleblu, naturalmente, alias Anna 



Nessun commento:

Posta un commento