domenica 30 novembre 2014

Rita e l'Emodieta: emicrania, onicomicosi, lombosciatalgia, sovrappeso.

Ecco una nuova testimonianza, quella di Rita.
Anche in questo caso notiamo come non solo l'Emodieta sia efficace per perdere peso, ma anche un valido rimedio per guarire le più svariate patologie, consentendoci di eliminare i farmaci, in alcuni dannosi e inutili, per curarci.
Grazie cara Rita per aver condiviso con tutti noi i tuoi splendidi risultati.
Anna


LE MIE PATOLOGIE
Mi chiamo Greca Rita e sono di Gruppo Zero.
Ho sempre sofferto di mal di testa che mi costringevano ad assumere continuamente tachipirina, arrivando a prenderne anche quattro o cinque al giorno.
Per ben 32 anni inoltre ho sofferto di lombosciatalgia, a detta dei medici dovuta alle mie gravidanze. Le cure erano a base di Voltaren insieme al Muscoril
Nel corso degli anni purtroppo questi disturbi si sono aggravati sempre di più, tanto che la notte non riuscivo mai a riposare bene a causa dei dolori; la mattina quando mi alzavo ero tutta curva e piano piano cercavo faticosamente di raddrizzarmi.
Anche le faccende di casa erano diventate un incubo.
L'onicomicosi
Inoltre pesavo 74 chili, per cui ero anche in sovrappeso.
Per questo motivo ho provato tantissime diete per poter togliere quei benedetti chili in più.
Finché sono stata giovane ci riuscivo, ma arrivata alla quarantina non se ne parlava assolutamente, e anche mangiando pochissimo non riuscivo a perdere neanche un etto e stavo male; per di più avevo sempre dolori e gonfiori allo stomaco davvero impressionanti.
Soffrivo infine di una grave forma di micosi alle unghie diagnosticata dai vari dermatologi a cui mi ero affidata cercando inutilmente di curarmi.
Il medico di famiglia, addirittura trentadue anni fa, mi prospettò come soluzione l’eradicazione delle unghie malate per farle rinascere sane(secondo lui). Allora avevo un bimbo di tre mesi, per cui  gli risposi che non l’avrei  mai fatto.

L'EMODIETA
RITA E L'EMODIETA
Poi tre anni fa, grazie ad una mia cara amica, scoprii l'alimentazione del Dottor Mozzi e in seguito venni a conoscenza della Dottoressa Silvia La Chiusa.
Da allora ancora oggi a volte stento a crederci: non prendo più medicine di nessun genere!
Inoltre con l’emodieta le mie unghie sono attaccate ai polpastrelli, mentre prima si staccavano completamente e anche un minimo urto mi provocava dolori fortissimi.
Con un po’ di pazienza le sto guarendo: per un po' di tempo ho dovuto fare la ricostruzione delle unghie per ripararle, ed ora dopo due anni ho potuto smetterla.
Il mio peso inoltre è passato da 74 kg a 58,9, ed ho eliminato gonfiori e dolori allo stomaco(dovuti al latte e al glutine)mi sento in forma e ho voglia di vivere.
Riesco ad accudire finalmente la casa con molta semplicità e senza fatica.

LA MIA DIETA
Non mangio più latticini perché facendo le analisi per il lattosio, di mia iniziativa, ho scoperto di essere intollerante al massimo al latte e inoltre al grano.
Eliminandoli completamente ho risolto anche i miei problemi allo stomaco.
Mangio tutti cibi a me consentiti, anche se ho eliminato grano saraceno e quinoa perché non li gradivo molto, ma non ne sento comunque la mancanza.
Per quanto riguarda lo zucchero, senz’altro causa delle mie micosi, non vado proprio d’accordo, anche quello contenuto nella frutta, per cui cerco di limitarla molto e consumare solo quella di stagione.
Per questo ringrazio la  Dottoressa La Chiusa che mi ha guidato nell'alimentazione per la sua gentilezza e disponibilità, perché per qualsiasi mia domanda è stata sempre presente.
Le unghie di Rita guarite
Questa dieta mi ha cambiato la vita: ogni giorno ho la voglia e la gioia di andare avanti.
Vorrei anche ringraziare anche una mia amica, perché se quel giorno non l'avessi incontrata non avrei mai conosciuto questa regime alimentare.
Per cui grazie anche a te amica mia Patrizia Peggy Bigi!

Eccovi infine la mia DIETA TIPO:




COLAZIONE:
Mandorle
Una bella tazza di cicoria tiepida (la preferisco così perché è più buona), quasi subito dopo un po’di frutta secca, 4 o 5 mandorle, un cucchiaio di semi di girasole o di semi di zucca di tanto in tanto, non ancora le famose quattro noci, perché quest’anno non mi attirano.
A volte alterno il latte di soia da solo oppure con il caffè.
A metà mattina, anche se non sempre, mangio una banana o una mela oppure uno yogurt di soia o un frullato di ananas, ma solo sporadicamente.

PRANZO: solitamente legumi con insalata.

CENA: alla sera alterno la carne rossa a quella bianca, oppure il pesce, con verdure.
A volte uova alla coque o sode o anche del tonno.
La cena

La carne di tacchino e di pollo la condisco con limone o zenzero, curcuma o cherry  un filino d’olio: un amore a me piace molto e anche alla mia famiglia, anche se devo dire che loro non seguono l’emodieta, perché purtroppo non ne hanno compreso l’importanza.

Beh, cara Rita, come si dice...Omnia cum tempore (Ogni cosa a suo tempo)
E grazie  per la tua testimonianza.
 
L'emodieta e le testimonianze del blog
http://cronacadiungirasole.blogspot.it/search/label/Dieta%20del%20Dott.Mozzi%3Ale%20ricette%20della%20Salute

L'emodieta su facebook con le testimonianze e le notizie sull'emodieta
https://www.facebook.com/pages/Dott-Mozzi-e-la-dieta-dei-gs-Testimonianze-e-articoli/1434180116857823

Scrivetemi la vostra esperienza con la dieta.
Questo è il mio profilo facebook:
https://www.facebook.com/girasole.blu.1 

Anna

Nessun commento:

Posta un commento