giovedì 21 gennaio 2016

Porta a Porta contro Dottor Mozzi: assalto a Vespa su facebook


ASSEDIO ALLA DIETA MEDITERRANEA
La trasmissione di Porta a Porta del 14 gennaio, dal titolo di per sé provocatorio, più che un assedio alla dieta mediterranea, si è rivelata un assedio al…Dottor Mozzi.
Il boomerang di Porta Porta: Vespa e le insidie dei gs!
Nella puntata di Porta a Porta, oltre al Dottor Piero Mozzi, erano presenti il Professor Giorgio Calabrese, il Professor Antonino De Lorenzo, Anna Dente, Iskra Menarini, Gianni Ippoliti, Giusy Buscemi.
La trasmissione, anziché invitare ad un confronto serio sulle diete tra il Dottor Mozzi e il Professor Calabresi, in realtà voleva chiaramente ridimensionare la figura del Dottor Mozzi, e svalutare le teorie sulla dieta dei gruppi sanguigni.
L'apparente vittoria si è però rivelata un vero boomerang per Bruno Vespa che nei giorni seguenti si è visto assalire da centinaia di messaggi su facebook di mozziani inviperiti per il trattamento subito dal Dottor Mozzi, quasi un … “vespicidio”, al punto tale che presto dovrebbe andare in onda una trasmissione di approfondimento sulla dieta. Sarà per lo share ottenuto quella sera da Porta a Porta o per recuperare la figuraccia con i telespettatori?

CHI E’ IL DOTTOR MOZZI?
Questo medico senza camice, visto che si dedica anche alla vita contadina in una tenuta sugli Appennini denominata “Le Mogliazze”, da anni contemporaneamente visita  e applica ai suoi pazienti la dieta dei gruppi sanguigni,curando in questo modo svariate patologie, senza l'uso di farmaci, ma solo con l'ausilio dell fitoterapia.
Questo regime alimentare, ideato nel 1957 dal medico naturopata James D’Adamo, è stato in seguito approfondito dal figlio Peter D'Adamo che continuò la ricerca del padre per comprendere che relazione ci fosse tra le malattie e gruppi sanguigni, riuscendo  a collegare due patologie che riguardano lo stomaco, cioè cancro e ulcera peptica relativamente a due gruppi sanguigni, l'A e lo 0, avvalorando così scientificamente le tesi del padre.
La causa sarebbero le lectine, una famiglia di proteine agglutinanti contenute negli alimenti.
Il Dottor Mozzi, dopo approcci iniziali con cure tipo omeopatia e fitoterapia e studiando anche su se stesso le relazioni su cibo e salute, è approdato a questo tipo di dieta e applicandola ai suoi pazienti da trent’anni, è riuscito ad ottenere  risultati straordinari.
Per ulteriori informazioni sulla dieta dei gs e il Dottor Mozzi potete leggere l'articolo http://cronacadiungirasole.blogspot.it/2013/10/cronaca-di-una-dieta-lalimentazione.html
Riassumendo le regole della dieta potremmo dire che per curare molte patologie ancor oggi difficilmente risolvibili o contenibili se non a suon di farmaci, che comunque non ne rimuovono la causa, si consiglia di togliere alimenti col glutine, latticini, le carni di maiale e di nutrirsi con alimenti adatti al nostro gruppo sanguigno.
Ma veniamo ai giorni nostri.
Il Dottor Mozzi, entusiasta delle potenzialità di questo regime alimentare, ha pensato di diffondere pubblicamente i suoi risultati invitando gli scienziati a studiare il fenomeno delle cause della relazione tra cibi e malattie e, supportato dalle trasmissioni di Telecolor presentate da Antonella Baronio Pizzamiglio http://www.telecolor.net/, ha avuto da allora un successo sempre più crescente: migliaia di sostenitori hanno aperto gruppi su facebook, divisi per gruppi sanguigni, condividendo i loro risultati con la dieta  contribuendo a diffondere in questo modo il contrastato regime alimentare.
In questi annicosì la popolarità di questo medico anticonvenzionale è cresciuta in modo sorprendente al punto tale da iniziare ad infastidire tutto quell'establishment  che nel campo della medicina detta regole, decretando che la dieta mediterranea è considerata la più salutare al mondo.
Per cui guai a osare criticare pagnotte latticini e salumi, uno dei nostri pochi orgogli nazionali rimastici.
Iniziano così le prime avvisaglie di insofferenza espressi dall'Ordine dei Medici di Piacenza che hanno già redarguito e mettendo sotto processo il medico, l'hanno infine invitato ad essere più prudente con le sue dichiarazioni incaute, come ad esempio quella di non bere due litri d'acqua al giorno, perché potrebbe creare seri danni alle persone.
Anche se, in verità, i nuovi dettami sono cambiati già da tempo, e molti medici, dando ragione al Dottor Mozzi, si sono  ricreduti su questi consigli pubblicando dati per i quali bere tanto non è poi così salutare, ma si sa la scienza è volubile…
Contemporaneamente è iniziata una campagna denigratoria nei suoi confronti  a mezzo stampa, dichiarando che i risultati della dieta sono una bufala, che non ha nulla di scientifico e in pratica chi segue questo regime alimentare è un babbeo che si è fatto abbindolare... dipingendo il Dottor Mozzi un po' come un santone.
Si stanno interessando di lui anche le radio, come ad esempio Fabrizo Volo su radio DJ, o ultimamente Radio Vaticano, insomma  è più ricercato  e paparazzato che un vip... 

LA TRASMISSIONE
La trasmissione Porta a Porta
Sulla scia di questo clima decisamente ostico, Bruno Vepsa, storico seguace col Dottor Calabresi, sostenitore della dieta mediterranea, ha pensato di organizzare una puntata ad hoc per distruggere mediaticamente le tesi del Dottore.
Il Dottor Calabresi alla destra del presentatore, una bellissima attrice bionda, il ritratto della salute, a riprova degli straordinari effetti benefici di pastasciutte, pagnotte e latticini, cioè della dieta mediterranea.
Alla sinistra una cantante vegetariana diciamo leggermente in sovrappeso, dall’aspetto però simpatico e gioviale che stava ad indicare che forse la dieta vegetariana non sarà la più salutare ma senz'altra dona gioia e positività.
In un secondo tempo si affiancherà il Professor Antonino De Lorenzo, esperto in Scienza dell'alimentazione Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
Porta a Porta si apre con le battute ironiche di Ippoliti che dando ragione al Dottor Mozzi e riassumendo la dieta, dichiara lapalissianamente il concetto che “L’organismo ti dice le cose ma se tu non le vuoi sentire…bisogna assecondare quello che dice l’organismo: se una cosa ti fa star male, perché la mangi?”
Alla destra una cuoca romana prepara intanto manicaretti invitanti per stimolare l’acquolina in bocca ai telespettatori.
Condividerò solo i punti più salienti della puntata a disposizione di tutti sul canale della  RAI http://www.portaaporta.rai.it/puntate/assedio-alla-dieta-mediterranea/
Porta Porta su facebook con i commenti: https://www.facebook.com/RaiPortaaPorta/photos/pcb.1282051105145194/1282050545145250/?type=3&theater
Partono disquisizioni su vari manicaretti, il presentatore domanda al Dottor Mozzi perché mai si dovrebbe mangiare in modo diverso e secondo il proprio gruppo sanguigno e il medico, abituato al clima molto informale e bonario delle puntate di Telecolor e all’affabilità della presentatrice Antonella Baronio,non ancora avvezzo alle trappole mediatiche, casca nella prima rete e si lascia andare a considerazioni sui segni zodiacali, che insieme ai gruppi sanguigni, determinano differenze sostanziali tra gli esseri umani, requisiti che dovrebbero essere presi in considerazione, come già da tempo fanno i giapponesi.
Apriti cielo! Presa la palla al balzo, parte la prima raffica di stroncature dal Professor Calabresi, il quale  non aspettando altro, da quel momento ha iniziato spalleggiato dal fido Vespa a snobbare il Dottor Mozzi, sostenendo che non vi è nessuna prova si di scientificità nelle sue affermazioni, dichiarando che la dieta dei gruppi sanguigni è una bufala, considerando tutto quanto con sufficienza e liquidando la dieta come semplicemente Naif.
Zittito così il Dottore senza dargli la possibilità di replicare alle accuse, entra in scena il Professor Antonino che, per quanto si dichiari affascinato dal personaggio del Dottor Mozzi ritiene che non vi siano prove scientifiche sulla dieta dei gs,  e ci informa che la scienza è molto più avanti ormai e tutto è sorpassato largamente dalla genomica.
(Pur essendo certamente il futuro della medicina per le malattie, trovatemi per ora gruppi su facebook di persone guarite con una dieta fatta in base alla genomica)
La trasmissione continua con rare domande al Dottor Mozzi, sempre interrotto per poi continuare a snobbarlo disquisendo su quanti centimetri di salciccia Bruno Vespa e i presunti affamati telespettatori dovrebbero mangiare per rimanere in salute, quanti etti di fettuccine si devono consumare per placare gli appetiti senza incedere in rischi per la nostra salute, insomma i soliti consigli sulla dieta mediterranea.
Vespa, dopo aver rivolto l'attenzione al Dottor Mozzi interpellandolo sugli effetti della dieta, fa scattare la seconda trappola, e mentre il medico iniziava a rsipondergli in effetti dei suoi risultati brillanti su alcune patologie importanti come ad esempio il diabete, viene bloccato di nuovo bruscamente dal presentatore che tutto corrucciato lo invita a essere cauto con certe dichiarazioni sottolinenando che se ne vuole parlare, in pratica dovrebbe prima riportare le sue pubblicazioni scientifiche.
Il telespettatore si chiede come mai allora è stato invitato il Dottore visto che  la dieta non ha alcuna credibilità scientifica e dato che è i suoi risultati sono privi di …prove.
Continua così, tornando alla dieta mediterranea,  la sublimazione di cereali, latticini e salumi con un Bruno Vespa in estasi davanti  a numerose delizie culinarie offerte dalla cuoca, pensando forse di convincere i telespettatori che forse questa è la vera felicità e il Prof. Calabresi è l’unico vero guru da seguire fedelmente.
Intervallando infine solo molto sporadicamente alcune domande frettolose al Dottor Mozzi senza peraltro farlo rispondere e lasciargli sviscerare nulla di significativo.
Termina così la puntata lasciando tutti, permettetemi la battuta… a bocca asciutta.

PAZIENTI ALLA RISCOSSA!
Immaginiamo la soddisfazione di Vespa e Calabresi al termine della puntata: obiettivo centrato. Il Dottore snobbato e ridimensionato e la preziosa dieta mediterranea nuovamente salva dalle insidie di nuove diete bislacche.
Il dottor Mozzi alle Mogliazze
Ma il presentatore non aveva tenuto conto di un piccolo, ma determinante particolare; le persone guarite o migliorate con la dieta, sono ormai migliaia, con tanto di documentazioni che comprovano i loro miglioramenti, inoltre sono presenti in migliaia con siti e su facebook in gruppi molto attivi, e inviperiti hanno preso d'assalto  Porta a Porta , coprendo il povero Vespa di veri e impietosi improperi, dimostrando di essere tutt’altro che soddisfatti della puntata .
In attesa della nuova trasmissione consiglieremmo al Dottor Vespa di approfondire velocemente i risultati della dieta, ma  soprattutto sarebbe opportuno spiegargli che anche se riuscissero a distruggere il Dottore la fama della dieta ormai va oltre la sua figura.  

PERCHÉ LA DIETA E' POPOLARE
Potremmo anche spiegargli i punti forza di questa dieta che, intendiamoci, non è una pozione miracolosa, ma richiede sacrifici e costanza, e non in tutti i casi è in grado di guarire patologie gravi, ma è sempre comunque un imprescindibile e determinante aiuto per dare la proprio corpo la massima potenzialità per affrontare le malattie, dalla pressione alta al colesterolo, alle allergie, dal Morbo di Chron, alle fibromialgie, al diabete, e chi più ne ha più ne metta.
Le trasmissioni di Telecolor

1) Per fare la dieta non si paga una lira, nessuna visita da medici specialisti e spesso costosi ( e di questi tempi di crisi non è poco). Infatti la maggior parte delle persone si è curata guardando i video, comprando il libro e semplicemente seguendo i consigli del Dottore che sottolinea comunque quanto siano importanti i controlli fatti da un medico per verificare realmente i benefici e il proprio stato di salute.
2) La dieta funziona non solo teoricamente  ma è suffragata da risultati insindacabili come analisi esami che ne testimoniano gli effetti benefici.
3) Si può capire la relazione tra cibo e salute anche con prove semplici.
Mangi cereali alla sera, al mattino provati pressione e glicemia o nota se hai segnali sospetti, come gonfiore o altri disturbi.
Smetti latticini e vedrai se non gonfi più oppure ti spariscono doloretti come ad esempio quelli dellemestruazioni, oppure depressione e stanchezza ad esempio

Mangi alimenti sconsigliati e hai prurito oppure  smetti  e passa tutto .
3)La maggior parte delle persone riesce ad eliminare o diminuire in modo significativo, prima scalandoli, i farmaci di cui spesso si diventa schiavi per tenere a bada le proprie patologie.
4) Questo regime alimentare dà alla maggior parte delle persone un’energia incredibile, come se il corpo ringiovanisse e riprendesse vigore.
5) Non si devono pesare i cibi, caro Vespa, cioè centimetri di salcicce, etti di pasta, ma si mangia liberamente usando come metro il buon senso.
Pranzo mozziano
6) Si impara grazie ai consigli del Dottore ad ascoltare i segnali del proprio corpo che le persone   e medici attribuiscono troppo spesso a stress e ad altre cause.
6) Essendo più attivi si diventa anche più ottimisti e tendenzialmente meno depressi
7)E udite udite, gioia per le donna, non solo si dimagrisce facilmente, ma la cellulite sparisce letteralmente.
I motivi ci sembrano più che sufficienti…Provare per credere

Anzi, augurandoci beninteso che il presentatore sia in buona salute, gli consiglieremmo di provare la dieta almeno due settimane.
Per quanto riguarda la contestazione sulle inesistenti prove scintifiche, lasciamo fare al Dottore il suo mestiere, il suo carattere il suo modo di vivere potrà essere gradito o meno, ma il suo lavoro lo fa bene e con passione, sta agli scienziati capire perché la dieta funziona.
Nel frattempo alla troupe RAI in visita alle Mogliazze è stato offerto un pranzo mozziano.
Chissà che qualcuno già non si converta….

TESTIMONIANZE  E ARTICOLI SULLA DIETA

 http://cronacadiungirasole.blogspot.it/search/label/Dieta%20dei%20gs%20senza%20glutine%20e%20latticini

Inviatemi la vostra testimonianza anche su facebook
FACEBOOK: 
Su facebook https://www.facebook.com/Dott-Mozzi-e-la-dieta-dei-gs-Testimonianze-e-articoli-1434180116857823/?fref=nf

7 commenti:

  1. é propio un resoconto fedele di cio' che è successo a Porta a Porta---Vdremo stasera come andra' la seconda"puntata"...Buona visione a tutti!

    RispondiElimina
  2. Girasole Blu te l'ho sempre detto che sei brava ma ora ti dico ...che sei bravissima. Una speigazione fedele e chiara, ben scorrevole molto esplicativa. WW la dieta dei gruppi sanguigno che anche chi non aveva patologie gravi ha risolto piccoli fastidi e le giornate sono più serene. Cris Eros

    RispondiElimina
  3. Spiace dirlo ma vespa si è confermato un emerito cialtrone, perfetto esempio dell' informazione di regime. Mozzi é caduto nella rete perché non è certo un abile comunicatore. Ma il suo messaggio si affermerà perché è basato su fatti concreti e una visione profonda della salute e fella malattia. Una rivoluzione copernicana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani sera 28 gennaio, alle ore 23,30, il dottor Mozzi sarà i nuovo a Porta Porta.
      Speriamo non la spostino nuovamente....
      La notizia è ripresa dal settimanale di Bobbio:

      "La guerra delle Diete, dalla mediterranea a quella del gruppo sanguigno
      Porta a Porta torna sul tema delle diete, tra gli ospiti in studio il prof. Dietologo Giorgio Calabrese e il dottor Mozzi per la dieta dei gruppi sanguigni, per entrare ancor più nel dettaglio di un tema che non smette mai di incuriosire e interessare il pubblico. Presente anche un servizio girato a Bobbio ed alle Mogliazze con le bellezze storico-architettoniche della cittadina piacentina, l'oasi naturalistica della Val Trebbia ed il borgo delle Mogliazze dove ha casa il dottor Mozzi"

      Elimina
  4. Come mai la seconda puntata non va in onda

    RispondiElimina
  5. ho visto solo la seconda puntata e mi sembra che i toni canzonatori non siano mancati...
    conosco da qualche anno le riflessioni del dottor Mozzi, ammetto la fatica di seguire un regime alimentare come il suo , visti i colori, i sapori e i profumi di alcuni alimenti o piatti a cui sono abituata. mi ha colpita molto un medico presente in sala che giustificava in qualche maniera la "condanna" di alcuni alimenti, dando quindi ragione, seppur temporanea ai medici che sconsigliano il latte e derivati o la carne. A tanti studiosi si da ragione ma al Dott. Mozzi no, lo si prende in giro... l'unica osservazione fattagli, a fine trasmissione, in maniera garbata ed adeguata è stata rispetto alla eccessiva quantità di proteine( in particolare io stessa mi sono sempre chiesta perché sia possibile mangiare tante uova, senza conseguenze). Unico momento di confronto tra pari, per il resto della serata, ancora, il dottor Mozzi, che pur spesso ribadiva di dare consigli ( come ad esempio le mandorle!)e di non ritenersi guru di nessuno, è stato trattato come un sempliciotto.
    ritornava spesso anche la frase: siamo medici, abbiamo studiato, ma come è possibile che gli altri medici non si rendano conto che sia meglio curarsi senza medicine e ascoltare il proprio corpo perché solo noi siamo i primi medici di noi stessi???? un uomo di scienza dovrebbe quantomeno capire. grazie per lo spazio

    RispondiElimina
  6. Ho seguito anch'io le indicazioni del Dott. Mozzi, all'inizio ero scettico , ma poi ho constatato un lento ma continuo miglioramento fisico. Ho eliminato il solito "pane, pasta, pizza" sostituendolo alernativamente con Miglio, quinoa, riso nero, lenticchie, poi la carne di tacchino solo una volta alla settimana. Anche gli insaccati, e il latte vaccino con i derivati li ho sostituiti con latti vegetali, alternando miglio, avena ,riso ,soia. Per i latticini una volta alla settimana uso quelli di pecora,o dicapra (in particolare uso la Fetà greca oppure il Roquefort con Penicillum Roque.Devo comunque dire grazie al Dott.Mozzi perchè così sono riuscito a selezionare qualitativamente la mia alimentazione, è stato di stimolo e così ho aperto gliocchi su cio che viene messo nei prodotti usuali e posizionati sugli scaffali (piene di "E" con etichette illeggibili!)occorre il prontuario degli "E". Sono prodotti in prevalenza artefatti, senza qualità, per favorire l'industria alimentare! Saluti- Felice

    RispondiElimina